Quali vaccini si fanno al cane?

 

  • A 60 giorni: inizia il ciclo di vaccinazioni (il cucciolo deve essere già stato svezzato). Si fanno due vaccini, a distanza di 21-28 gg l'uno dall'altro. Le malattie per cui il cane viene vaccinato sono: parvovirosi, epatite infettiva, cimurro, leptospirosi, bronchite infettiva, adenovirosi (tipo 2 e 1). Il primo vaccino è da considerarsi scaduto dopo un mese, se non viene richiamato, mentre, facendo il richiamo, ha durata di circa un anno.

 

  • Cane adulto: ogni anno viene richiamato il primo vaccino per garantire al cane l'immunità contro i 7 virus mortali per i quali è stato vaccinato da cucciolo. Le vaccinazioni annuali vanno ripetute per almeno 6-10 anni, a seconda dell'aspettativa di vita del cane (dipendente dalla taglia).

 

 

 

Vaccini opzionali:

 

  • Leptospirosi: il vaccino annuale la contiene, ma scade dopo 6 mesi. È quindi consigliabile richiamare la leptospirosi singolarmente ogni 6 mesi.

 

  • Rabbia: obbligatoria solo in alcune regioni d'Italia o per cani che viaggiano fuori dall'Italia. È comunque consigliato vaccinare per la rabbia cani di grossa taglia o cani che tendono a mordere persone estranee o altri animali (anche se di piccola taglia).

 

  • Leismaniosi canina: è consigliato vaccinare tutti i cani per la leishmaniosi, malattia che si sta diffondendo ormai su tutto il territorio italiano. Il vaccino viene fatto a 6 mesi di età, con due richiami mensili, poi, come tutti i vaccini, viene richiamato una volta all'anno.

 

  • Cagne in gravidanza: si può fare la vaccinazione contro l'Herpesvirus, sempre consigliata per cagne di allevamento o che vivono con altri animali.

 

  • Cuccioli appena nati: è sempre sconsigliato vaccinare i cuccioli, finchè allattano dalla madre.

 

  • Cani di età inferiore a 2 mesi: consigliabile fare una vaccinazione per la parvovirosi (cosiddetta gastro-enterite infettiva), malattia spesso mortale per i cuccioli.