Malattie ereditarie del gatto

 

Ogni razza ha dei problemi che si manifestano più frequentemente che in altre razze.

Conoscere le malattie alle quali può andare incontro il nostro gattino ci può aiutare a diagnosticarle e curarle precocemente.

Per prima cosa, quando vogliamo acquistare un gattino scegliamo un allevamento di qualità: pagare un po' di più un gattino sano può evitarci di spendere poi anche 10 volte di più in cure mediche (questo vale anche per malattie infettive e parassiti).

Chiedere sempre all'allevatore un certificato che attesti che i genitori sono esenti dalle malattie ereditarie di quella razza (ATTENZIONE: questo non garantisce al 100% che il nostro gatto non sviluppi la malattia).

Non acquistare gattini fuori standard: spesso alcuni tipi di colori non sono ammessi perché legati a malattie. Va bene fare un'opera buona e adottarli, ma gratis: se vi richiedono un pagamento è una truffa!

Sterilizzare gli animali con malattie ereditarie: non permettere a questi animali di riprodursi è un atto d'amore verso tutta la specie, perché aiuta a fermare la diffusione di queste malattie.

Attenzione agli incroci: a volte possono sviluppare malattie tipiche della razza dei genitori.

 

 

Vediamo alcune delle malattie di razza più frequenti:

 

  1. Criptorchidismo: vuol dire che uno o tutti e due i testicoli non si alloggiano correttamente, rimanendo in addome o nel canale inguinale. Dato che alcuni articoli riportano la possibilità che questi testicoli ritenuti vadano incontro a trasformazione tumorale, sterilizzare questi soggetti è d'obbligo. Razze: malattia frequente in molte razze di cane e gatto.

 

  1. Displasia d'anca: problema nell'accrescimento delle anche, che può provocare zoppie, anche gravi. Tutti i gatti delle razze a rischio dovrebbero essere seguiti, durante l'accrescimento, da un ortopedico, che effettuerà delle radiografie di controllo. Gli animali con gradi elevati di displasia possono trarre beneficio da un intervento chirurgico. Razze: nel gatto colpisce razze pesanti come il Maine coon.

 

  1. Sindrome brachicefalica: le razze a muso corto/schiacciato vanno incontro a problemi respiratori che vengono classificati sotto il nome di sindrome brachicefalica e portano affaticamento, respiro a bocca aperta, rumori respiratori, russare ecc… Se questi problemi sono gravi, si può intervenire chirurgicamente per correggere i difetti dell'animale. Razze: sono malattie tipiche dei brachicefali, come il Persiano.

 

  1. Cardiopatie: ce ne sono di vari tipi e colpiscono razze diverse. Gli animali a rischio vanno monitorati per permettere una diagnosi precoce, perché sono malattie che possono causare anche morte improvvisa, soprattutto nel gatto. Razze: Ragdoll e Maine coon (miocardiopatia ipertrofica).

 

  1. Rene policistico: malattia congenita del gatto, che può portare a malfunzionamento di uno o entrambi i reni e, quindi, insufficienza renale. Razze: British, Exotic shorthair, Himalyano, Maine coon, Persiano, Ragdoll, Scottish fold, Selkirk rex, Siamese.

 

 

Per approfondimenti: http://www.fsa-vet.it/117/genetica-delle-malattie-ereditarie-del-cane-e-del-gatto